sabato 8 giugno 2013

Licenza di vaffanculo

In settimana ho ricevuto un regalo: una giornata di licenza di vaffanculo; non oso dire da chi sia venuto l'utilissimo dono, altrimenti sobbalzereste dalla sedia e pensereste che io abbia bevuto una pinta di birra doppio malto.

Questa volta, le sfortunate maestre di little princess hanno beccato in pieno la giornata di licenza.
Le stesse, che emancipate non sono, e non hanno intenzione di diventarlo, hanno ben pensato di organizzare una festicciola di fine anno durante la quale, i maschi avrebbero giocato a pallone e le femminucce avrebbero fatto le ragazze pon pon.

Vi immaginate quando l'ho saputo come abbia sbroccato? Ho dato fuori di matto ai massimi livelli e così ne ho parlato con little princess sbraitando dalla scuola a casa come un'ossessa contro l'idea geniale delle geniali maestre. Little princess, durante lo sfogo, ha ottenuto un divieto categorico a partecipare all'evento. Lei stessa poi ha riferito tutto il discorso della madre femminista alle maestre.

Risultato: sono andata a parlare con le maestre.

Ho detto loro più o meno queste poche cose :"care maestre, le femmine a casa nostra non fanno le ragazze pon pon in nessuna circostanza;  little princess, se vorrà, da grande potrà decidere anche di fare la escort, ma finché starà sotto la mia giurisdizione non le sarà consentito di fare la velina o la valletta ad una festa dove i maschi giocano a pallone. Sia ben chiaro, che la wonder famiglia, maschi compresi, ha un'idea della donna  come donna. Noi donne della wonder famiglia, inoltre, abbiamo semmai  la vocazione della presidenza della Repubblica (si fa per dire!), ma mai accetteremo che ad una sorta di recita scolastica sia messa in scena una tale cretinata. Care, non ho nulla contro di voi ma questa idea non mi è piaciuta neanche un po'. Ricordatevi bene che noi siamo donne donne  donne, non facciamo la pipì in piedi, non abbiamo le palle come gli uomini e giammai le vorremmo e non parteciperemo alla festicciola di fine anno.

Colgo l'occasione, approfittando di questa giornata di licenza per mandarvi, serenamente, a fanculo".

ps: Ho aggiunto anche: buona estate, ci vediamo ancora a settembre per altri due lunghissimi anni.

ciao!

7 commenti:

bricolo-chic ha detto...

sono basita dalla proposta delle maestre... maestre di che? di berlusconismo o di non-è-la-raismo? Beh penso che tu ti sia spesa alla grande il tuo vaffanculo-voucher!!! e se veramente hai detto loro tutto quello che hai scritto sei una grande e se la ricorderanno fino alla pensione una filippica così!!!
E sono proprio curiosa di sapere che festa organizzeranno in alternativa!

bricolo-chic ha detto...

a proposito: sono fiera di te!!!

wonder perlina ha detto...

Beh la licenza l'ho utilizzata sul blob, tutto il resto l'ho manifestato in maniera più pacata come faccio sempre, ma ho strillato per strada come una furia. Ma sai che mi hanno detto che l'ho presa troppo male, che ho enfatizzato una cosa che non esiste? Sono sempre più disperata. E mia figlia che poveretta si dispera perché non la mando alla festa.

wonder perlina ha detto...

Le maestre si ricorderanno del pistolotto ma comunque faranno la festa e ti dirò di più :in una classe con un sacco di bambine io sono stata l'unica disturbata, secondo loro, ad essere contrariata da quella ideona di fine anno.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Wonder ma sei una leonessa! Hai fatto bene a esporre le tue opinioni. Un saluto domenicale

wonder perlina ha detto...

No Simo, affatto! sono un agnellino. Ma le maestre questa volta l'hanno fatta proprio grossa e purtroppo, alcune di loro, per fortuna non tutte, non tollerano il contraddittorio.
Ti assicuro che ho esposto le mnie opinioni fermamente, ma con i giusti modi, la giornata di licenza però mi ha consentito di sfogarmi un po'!

Tilly ha detto...

E' chiaro ed evidente che c'è un sentimento di antifemminismo di ritorno a tutti i livelli. Le donne si stanno ripiazzando da esse stesse medesime nelle posizioni da cui anni fa hanno detto di voler uscire. Anche dire femminismo da fastidio. Io queste cose proprio non le capisco. Hai fatto più che bene a dire le tue ragioni, e le altre mamme... peggio per loro...