martedì 27 aprile 2010

Carpobrotus edulis







Ebbene sono partiti; mamma e papi sono in terra Santa da domenica, in questo preciso istante stanno attraversando il lago di Tiberiad. Io, nostalgica, non so con chi litigare e infilo collane a tutto spiano costringendo ecomarito a farmi da manichino. Unica consolazione: vedere la mia pianta Carpobrotus edulis che, dopo sette, e dico sette anni di attesa estenuante, mi ha regalato due fiori meravigliosi. Effettivamente, non sarei la stessa senza le mie piantine, i miei fiori ed il mio giardinetto; bisogna avere pazienza, ogni pianta avrà il suo fiore se esposta bene, ben interrata, ben concimata e ben coccolata ed io sono una wonder coccolona.

5 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Devo dire che la nostalgia ti fà proprio un bell'effetto!
Le collane sono stupendissimamente stupende!!!
^^

wonder perlina ha detto...

Ciao Scarabocchio, infilare mi rilassa molto, è facile e ripetitivo, come il filet. L'effetto è bello se il materiale che infili è bello, c'è poco di creativo ma bisogna essere precisi.

Anonimo ha detto...

oh!!!! che festa per gli occhi!
patti

Mina ha detto...

è molto bello e sei pure una creativa e pure precisina!!!
il mio filet invece va avanti a puntate, non finiscono più questi 8mt. di frangia... però è bellissimo!

wonder perlina ha detto...

Ciao Patty, grazie per la tua visita.
Cara Mina, mi struggo nell'attesa di vedere 'sta meravigliosa coperta finita!