venerdì 16 luglio 2010

Che sfiga


Se una mezza e' vita stata necessaria per imparare quattro parole di inglese, un'altra mezza vita ci vorra' per imparare quattro parole di francese.

Per mon mari écologique alle prese con i francesi onnipresenti la giornata lavorativa non passera' in maniera indolore, ma noi che siamo la sua wonder famiglia abbiamo deciso di non partire piu' per stargli accanto giorno dopo giorno rinunciando ad una parte delle nostre ferie stratosferiche nella casa estiva che frequentiamo circa sette giorni l'anno (mi chiedo se valga la pena avere le case delle vacanze per non andarci mai, mi rispondo che non ne vale assolutamente la pena).


....in realta' oggi, giorno del tanto agognato distacco, giorno in cui non ho potuto piu' ne' disdire, ne' avere il rimborso del biglietto, supernano Emo ha pensato bene di farsi venire di 39.7 di febbre con annessi mal di gola, mal di pancia, mal di tutto.
Io che sono prima di tutto una mamma ansiosa ho deciso sgomenta di disfare le valigie.


wonder depressa vi saluta.


5 commenti:

barbara ha detto...

ah si !!!!! anche tu nel vortice dei bimbi con la febbre !!!!! quanta pazienza ci vuole ???? infinita , ciao barbara

Titty ha detto...

Mi spiace.. e dire che ci tenevi a questa vacanza.... ma si sa i bimbi disfano quello che uno prepara...

Spero che il giovanotto si riprenda presto... e spero che avrai presto un'altra occazione per riposarti un poco...

Tilly ha detto...

peccato davvero! il caldo eccessivo purtroppo fa un sacco di danni quasi come il freddo!
Spero che il tuo bimbo stia bene presto...

wonder perlina ha detto...

Tranquille amichette mie blogghine, i figli a turno sono sempre malati, diversamente noi mamme ne faremmo almeno una dozzina per ciascuna, come delle vere integraliste genericamente religiose.

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Povera!!!! Ma secondo me i nani ci hanno una mira, ma una mira !...