lunedì 4 gennaio 2010

Rubrica del dizionario









Carissime,
ho deciso per il 2010 di aprire un taccuino del dizionario per impare ad utilizzare anche delle paroline meno divulgate nell'uso comune. Evidentemente la rubrica servirà più a me, romanaccia doc nonché profana della lingua italiana, che a voi lettrici competenti ed erudite; comunque sia, spero possa farvi piacere e chiaramente per agevolarmi, non essendo io un membro dell'Accademia della Crusca (nè tantomeno mi chiamo Devoto o Oli), sfrutterò la versione integrale di un blasonato vocabolario, che il mio adoratissimo quarto ha installato sul pc, oltre ad averlo acquistato cartaceo del peso di cinque chilogrammi un po' di tempo fa. Questa rubrica non ha nessuna pretesa di insegnare "niente a nessuno" ma soltanto di fornire uno spunto o meglio una curiosità in più, a chi, pigra come me, non ricerca mai, neppure in rete, una nuova terminologia da inserire nei propri discorsi quotidiani.
Buona lettura a tutte
(foto da "il giardino delle fate")
E nel nome della lingua italiana ecco a voi:
Esacerbato: (agg.) Urtato, amareggiato, esasperato; (p. passato di esacerbare).
Lercio: (agg.) Talmente sudicio da suscitare ripugnanza o addirittura schifo.
Matematizzare: (v. tr) Formulare in termini rigorosamente razionali.

4 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Quindi al momento io posso tranquillamente definirmi esacerbata!

Bene, ora sò di cosa soffro!
;)

Tilly ha detto...

Molto interessante la tua idea... ecco.. matematizzare si applica molto bene alla mì mamma!!

wonder perlina ha detto...

Mi fa piacere che apprezziate! Grazie mille

bricolo-chic ha detto...

bella idea ci piace, si usa un frasario sempre così banale! e conoscendoti non potevi che partire con "matematizzare"! lo sfoggerò ai morning meeting con i miei colleghi stranieri!!!

hai mai giocato al gioco del vocabolario???