domenica 29 marzo 2009

Laboratorio o oratorio?







Tra qualche anno di domenica pomeriggio mia figlia potrà andare all'oratorio se vorrà, per il momento sta a casa con mammina a fare i lavoretti e lei dice che la sua mamma ha una cassettiera magica piena di fili, uncinetti, perline e stoffine. La sua passione è l'argilla per la quale non è particolarmente portata ma l'impegno è tale che è bene che continui ad applicarsi.

Con alcune mamme abbiamo deciso di organizzare delle merende pomeridiane in giardino per il dopo asilo percui ci si riunirà (non sempre altrimenti sarebbe un lavoro) a casa di qualcuno e si faranno giocare i bimbi un'oretta. Inutile dire che io sto già facendo provviste di merendine, i dolci li adoro ma detesto accendere il forno e l'uovo sbattuto non va più di moda. L'idea è quella di fare un po' di educazione alla manualità cercando di far fare delle attività che non fanno all'asilo. Casa mia, con quel casino di tutto che mi ritrovo è il luogo più adatto. Ho deciso di iniziare io e pianteremo delle piantine nei vasi; non vedo l'ora. Nel frattempo continuo le mie tendine violette al punto croce.



4 commenti:

bricolo-chic ha detto...

quella dei pomeriggi con i bimbi a impiastricciare mi sembra una ottima idea!
Scusa la domanda, ma che ci fa un martello di gomma con l'argilla? Sapevo che si usano mirette e spatoline...

pinta ha detto...

tua figlia promette proprio bene!
ciao
pinta

wonder perlina ha detto...

Ciao Bricolo chic la piccola voleva un matterello di legno ma non ce l'avevo. Le ho dato un martello tanto fa lo stesso (più o meno).
Cara pinta ti seguo fedelmente, grazie di avermi fatto visita
baci w.p.

Mina ha detto...

ciao WP. Ultimamente ho poco tempo per l blog. Pc fuori uso a casa e devo approfittare quando è libero quello di Chicca. La coperta è ancora lontana! ma vedo che tu vai alla grande. Brava! ti aspetto sempre ...baci a te e a piccole pesti